Treni in ritardo? Non in Cina, scopriamo il Transrapid a levitazione magnetica

Transrapid a levitazione magnetica di Shanghai Transrapid a levitazione magnetica di Shanghai Credits by agendalugano.ch
In Italia sarebbe impensabile. Code, ritardi, disservizi. I nostri treni non sono certo l'eccellenza. In Cina, precisamente a Shanghai, da parecchi anni c'è il treno più veloce al mondo a levitazione magnetica: il Transrapid di Shanghai. Prendiamo spunto dal meglio del meglio sperando di migliorare, almeno un pò.

Inaugurata addirittura nel lontano 31 Dicembre del 2002, la linea ferroviaria con tecnologia Transrapid a levitazione magnetica, collega la stazione  Long Yang di Shanghai all’aeroporto di Pudong. La distanza è di ben 31 chilometri ma, grazie a questa incredibile tecnologia, viene coperta in meno di otto minuti.

Questo miracolo della tecnologia è frutto dell'impegno congiunto tra Cina e Germania. Infatti, mentre la Cina ha creato la linea ferroviaria, è stata la Germania a fornire i treni a levitazione magnetica.

Ma come funziona il treno più veloce al mondo?

Tecnologia Transrapid: come funziona il treno a levitazione magnetica

La velocità di punta è di oltre 400 chilometri orari (con punte di 430 km). Per raggiungere questa incredibile velocità, viene sviluppata la tecnologia "Maglev" (magnetic levitation train) che si concretizza in un treno che fluttua realmente in aria a pochi centimetri dalla monorotaia che funge da guida.

Questa tecnologia permette non solo altissime velocità, ma anche rumore ridotto al minimo e efficienza totale.
Il funzionamento basa tutto sul fenomeno della superconduttività. viene generato un campo magnetico attraverso bobine superconduttive nella parte inferiore del velivolo (è un treno ma può essere definito così). La monorotaia è, invece, creata con bobine tradizionali di rame che permetto la creazione di un campo magnetico con il treno. Il treno si solleva grazie al fenomeno della repulsione verticale ed opposta delle due forze magnetiche.
Infine, per mantenere la corretta direzione e orientamento, vengono controbilanciate delle forze magnetiche sui lati del treno.

Se in origine, il difetto di questo gioiello tecnologico era la dispersione energetica, con i nuovi studi sulla superconduttività, questo dato si è sensibilmente assottigliato, rientrando in standard accettabili.

Una tecnologia del genere porta con se anche altri aspetti da non sottovalutare: i costi di manutenzione sono notevolmente bassi e l'elevata automazione abbassa notevolmente i costi di esercizio. Infine, anche l'investimento iniziale non è di molto superiore all'esborso necessario a creare da zero una moderna linea ad alta velocità.

La Cina, Grazie alla Germania, è all'avanguardia. Mentre in Italia non si registra nessun tentativo di creare una linea ferroviaria di questo tipo, negli USA ci sono due progetti aperti: "Pennsylvania" e "Baltimora - Washington" oltre che alla navetta "Cape canaveral - Kennedy Space Center". Anche la Germania è ovviamente, interessata a realizzare una linea con tecnologia Transrapid. Le idee in fase di sviluppo sono la realizzazione di una linea ferroviaria a levitazione magnetica che colleghi la stazione centrale di Monaco all'aeroporto internazionale. La seconda, molto più ambiziosa, è volta a collegare ben otto città tedesche.

Il futuro dei viaggi in treno si chiama levitazione magnetica. Costi di produzione non eccessivi, manutenzione minima, niente inquinamento sia ambientale che acustico. 

Proprio pochi giorni fa è stato anche stabilito il nuovo record di velocità su un treno a levitazione magnetica: ben 603 km/h!!!

Dopo l'inaugurazione la stampa cinese Xinhua dichiarava: "si è avverato il sogno a lungo accarezzato da tutti i filosofi cinesi di poter correre con il vento"!


Read 2627 times
Go to top