Gmail 5.0 il material design è ormai ovunque

Gmail 5.0 Gmail 5.0 Credits by Mirko Tardocchi
Come era successo per Google Plus, play music, play edicola e tanti altri servizi di Google, ecco (finalmente) l'aggiornamento al material design di Gmail

.

Come accade per questi aggiornamenti, il rilascio della nuova versione è abbastanza lento e scaglionato. Se il vostro dispositivo non riceve automaticamente l'aggiornamento a Gmail 5.0 basterà cercare su internet un'apk di terze parti.

Interfaccia di Gmail 5.0

Ovviamente Gmail è una delle applicazioni più importanti dell'ecosistema Google, e per questo l'aggiornamento al material design presenta tutti gli aspetti più significativi di questo stile. Il nuovo look è basato sul l'ormai classico stile piatto, minimal e senza fronzoli di material design. Scontata la presenza del bottone in basso a destra e di colori un pò più accesi, ma molto gradevoli (praticamente gli stessi di Google Plus).
Se a livello stilistico non ci sono importanti novità rispetto alle altre applicazioni per android, a livello funzionale una grande novità c'è: servizi exchange.

Servizi Exchange: Gmail integra più account

Con questo pacchetto sarà possibile sfruttare la più grande novità di Gmail 5.0 ossia l'integrazione di più account (come @libero, @yahoo e così via).
Se avete scaricato l'apk di Gmail 5.0 basterà scaricare anche il pacchetto di servizi Exchange. Se avete aggiornato l'applicazione di Gmail in modo automatico anche il nuovo servizio verrà implementato.

Servizi Exchange renderà possibile l'integrazione con gli altri account di posta. Basterà settarli o all'inizio, appena aperta la nuova interfaccia, o andando in impostazioni, account e scegliere tra le opzioni (Gmail, IMAP/POP o Exchange). Basterà poi seguire la semplice procedura per poter accedere ai vari profili. Sarà poi facile gestire e switchare tra i vari account direttamente dalla barra del menù a sinistra (nella sezione dedicata in alto).

Un'aggiornamento importante non solo per la grafica, ma anche a livello funzionale. Dopo l'arrivo di Inbox (già nativo in material design) anche Gmail si adegua, segno che i due servizi diventeranno complementari.
Read 1285 times
Go to top