FLCD: la nuova frontiera dei display per smartphone!

Tecnologia FLCD Tecnologia FLCD Credits by: arrow.com - Kristen Chonowski
Attualmente le tecnologie più utilizzate dai produttori di smartphone per ciò che riguarda i display sono principalmente due: LCD e OLED. Tra pochi mesi non sarà più cosi. Scopriamo i vantaggi del nuovo FLCD: innvoazione e costi bassi, fanno di questa nuova tecnologia una possibile rivoluzione nel mondo dei display!

Cos'è e come funziona il nuovo standard per display degli smartphone: il FLCD

Ferroelectric Liquid Crystal Display è questo il nome completo della nuova tecnologia dei display degli smartphone che è stata sviluppata ad Hong Kong e più precisamente dai ricercatori dello State Key Laboratory on Advanced Displays and Optoelectronics Technologies presso la HKUST (Hong Kong University of Science and Technology).

Il professore di ingegneria elettrica e informatica Kwok Hoi-Sing, che ha seguito il progetto di questa nuova tecnologia dichiara che garantirà una maggiore efficienza energetica tre o cinque volte superiore rispetto alle vecchie tecnologie e una risoluzione delle immagini tre volte superiore, il tutto ad un costo significativamente ridotto.

Scopriamo come sarà possibile:

Questa nuova tecnologia riesce a superare i limiti degli altri display OLED o LCD che assorbono circa il 70% di energia dal filtro colore (in quanto sfruttavano la retroilluminazione del display). Questo utilizzo massivo della retroilluminazione produceva calo di performance e sopratutto dispendio di batteria.

Il superamento di questo limite deriva dalla tecnologia insita negli schermi FLCD: i colori sequenziali molto vicini al funzionamento dell'occhio umano. Di fatto i nuovi schermi riescono a redigere i colori in modo sequenziale nel tempo così da rimuovere i limiti intrinsechi nell'utilizzo del filtro colore.

Inoltre, i filtri colore costituiscono almeno il 30% del costo di produzione totale dei display e se questo costo viene azzerato o per lo meno limitato di molto, allora probabilmente il display costerà in fase di produzione di meno.

L'FLCD non sembra avere punti deboli e, anzi, come detto la risoluzione sarà più alta di almeno tre volte. Questo grazie all'abbandono dei sub pixel (di solito LED RGB). Infatti la gamma cromatica sarà più ampia rispetto alle limitazioni imposte dal metodo rosso verde e blu.

Infine, Kwok Hoi-Sing dichiara: "The FLCD requires relatively low power consumption, so it is highly suitable for portable electronic devices such as smartphones, tablets and laptops, which batteries can live longer than they do now. The new display could also be applied in high-end displays such as virtual reality headsets and head-mounted displays with its higher resolution and color performance" 

Il consumo energetico sarà senza ombra di dubbio più basso e quindi le nuove tecnologie dei display FLCD saranno molto utilizzate su dispositivi portatili (smartphone e tablet), con un beneficio reale per le batterie. Inoltre, le caratteristiche degli schermi con tencologia FLCD permetteranno un'evoluzione anche per visori di realtà aumentata.

Read 166 times
Go to top