Tecnologia DLNA: che cos'è e come funziona!

DLNA DLNA Credits by abc.net.au

Serata rilassante davanti al divano? ecco gli ingredienti: pop corn, film e...DLNA!
Ma cos'è questa tecnologia e come può aiutare la quotidianità dell'utente android?

Digital Living Network Alliance: le basi

Iniziamo con la definizione ufficiale:

"La Digital Living Network Alliance (DLNA) è una collaborazione internazionale fra industrie di computer e compagnie di apparati mobili, con l'obiettivo di sviluppare uno standard comune per la comunicazione su rete locale di molteplici dispositivi audio e video"

Questa particolare alleanza tra grandi brand, permette a diversi dispositivi (di diverse marche e di diverso utilizzo) di interfacciarsi tra di loro scambiando dati e file (musica, video, immagini). La classica tipologia di DLNA utilizzata in casa è definita Home Network Device (HND) e ne fanno parte i televisori di ultima generazione (smart TV) e gli impianti Hi-Fi.
Gli apparecchi mobili, come smartphone e tablet fanno parte, invece, della così detta Mobile Handheld Device (MHC). La compenetrazione di queste due tecnologie rende possibile la creazione di una rete wireless domestica.

Il DLNA genera una forte interoperatività tra diversi apparecchi creando delle reti wireless o wired utilissime sia in casa che in ufficio. La costante dei vari apparecchi è ovviamente una connessione unica (quindi uguale IP) che genera la possibilità di condividere i vari file nei vari dispositivi. 
I dispositivi android in particolare, sfruttano molto questo tipo di condivisione senza fili e i grandi brand personalizzano questa funzione a proprio piacimento (Samsung per esempio utilizza l'interfaccia Allshare).

Come funziona il DLNA?

Ora che sappiamo che cos'è, vediamo come funziona il DLNA sui dispositivi Android.
D'ora in poi parleremo di Dispositivo d'ingresso e Dispositivo di uscita. Per dispositivo d'ingresso intendiamo lo strumento originale che genera il contenuto (smartphone o tablet), mentre il dispositivo di uscita sarà la smart TV (o l'altro dispositivo che condividerà il contenuto). 

La tecnologia DLNA viene attualmente utilizzata, non solo per la mera condivisione di file ma anche per la condivisione dello schermo. Quando si parla di condivisione di un video (o un'immagine) tutti i dispositivi dotati di DLNA possono supportarlo. Se, invece, vogliamo condividere lo schermo (del tablet o dello smartphone) dovremmo utilizzare la così detta tecnologia Mirroring. In questo secondo caso sia la TV che il device di ingresso (Smartphone o tablet) devono prevedere questa ulteriore funzione (utile per esempio per vedere i film in streaming).
Sui tablet e gli smartphone android, per attivare il DLNA basterà andare in impostazioni->altre importanti e attivare DLNA.

In molti dispositivi si parla di wi-fi direct perchè, come detto, tutti e due i dispositivi di ingresso e di uscita devono essere collegati alla medesima fonte di dati internet (stesso wi-fi). Questa operazione permetterà la condivisione di contenuti attraverso il DLNA.

Per effettuare la condivisione di un file multimediale (per esempio condividere un video dal dispositivo di ingresso al dispositivo di uscita), basterà utilizzare il lettore video di default, cliccare sul pulsante in alto a sinistra (l'icona del dlna) e selezionare il dispositivo di arrivo (per esempio la propria smart tv). Spesso, la condivisione del file multimediale subisce dei rallentamenti o non va a buon fine, questo può essere dovuto al file (basta un frame corrotto o mancante).

Per lanciare, invece, il mirroring dello schermo (se si vuole vedere un file in streaming o condividere le attività che si effettuano sul dispositivo di ingresso), sarà necessario flaggare la condivisione dello schermo (laddove presente) dalle impostazioni del dispositivo di ingresso. 
Va notato che il limite di questa tecnologia sta nella necessità di avere a disposizione il DLNA da parte di tutte e due le fonti e, ovviamente, di una connessione wifi. In futuro il mirroring verrà utilizzato sempre di più, bypassando la tecnologia DLNA, anche utilizzando altri metodi come Chromecast e Miracast, ma avere la comodità di una condivisione immediata senza aver bisogno di un supporto usb (chromecast) è comunque un'ottimo punto a favore.

Read 57688 times
Go to top