Con Aeolus le previsioni del tempo saranno molto più accurate!

Aeolus satellite ESA Aeolus satellite ESA Credits by: phys.org
La nuova sfida dell'ESA è Aeolus, un satellite che registra le variazioni del vento generando modelli matematici molto più sicuri e attendibili per quanto riguarda le previsioni meteorologiche e il monitoraggio delle variazioni climatiche.

Aeolus il satellite che renderà molto più precise le previsioni meteorologiche

La missione denominata Earth Explorer Atmospheric Dynamics si è concretizzata il 22 agosto (precisamente alle 23.20 italiane) tramite il lancio di un razzo Vega (vanto italiano in quanto prodotto dalla Avio). Su questo razzo era presente un satellite denominato Aeolus (richiamo al dio del vento della mitologia greca). L'ESA (Agenzia Spaziale Europea) dichiara che questo gioiellino renderà più facile la profilazione dei venti globali sulla terra aiutando i ricercatori a monitorare le variazioni climatiche e, non da ultimo a salvare vite analizzando e anticipando eventi catastrofici come tornado, cicloni ed eventi catastrofici simili.

Ecco le emozionanti fasi del lancio.

Aeolus aiuterà, inoltre, anche a rendere più precise ed accurate le previsioni del tempo che  è vero, sono migliorate negli anni ma presentano comunque percentuali di errore ancora troppo alte.

Aeolus e la sua apparecchiatura

Il satellite Aeolus presenta un'apparecchiatura molto snella con l'eccezione del grande Dilar Doppler Doppler  - tecnicamente definito Wind Lidars (DWL) con tecnologia laser Atmospheric LAser Doppler INstrument (amichevolmente denominato Aladin) che sonderà i 30 km più bassi dell'atmosfera per mappare le variazioni di venti che imperversano sul nostro pianeta.

Dalle osservazioni del DWL verranno fornite informazioni sulle altezze delle nuvole, sulla distribuzione verticale dei fenomeni atmosferici nonchè sulle proprietà e sulla variabilità del vento.

Aeolus sarà anche utile per mappare le variazioni climatiche del nostro pianeta e realizzare dei modelli matematici analitici a lungo termine che prevedano le variazioni di temperature sulla terra sopratutto sulle zone sub e tropicali.

Simonetta Cheli, capo dell'Ufficio di coordinamento del direttorato dell'Esa per l'Osservazione della Terra dichiara: "Aeolus è un satellite molto innovativo, studierà gli aspetti ambientali e climatici legati ai venti".

Speriamo che questo progetto renda più accurate e veritiere le classiche previsioni del tempo ma che diventi anche un'utile strumento di profilazione a lungo termine dei cambiamenti climatici sulla Terra.

Read 131 times
Go to top