Ti trovi qui:Scienza e Tecnologia»Articoli»Science»I 7 materiali più costosi e ricercati al mondo


I 7 materiali più costosi e ricercati al mondo

Antimatter Zipper Antimatter Zipper Hactivist13
Sapete quali sono i 7 materiali più preziosi del mondo? Ecco la nostra classifica con  le caratteristiche principali, le rarità e le applicazioni che li rendono unici al mondo.

N°7 - Plutonio - $ 4.000/grammo

Plutonio -  Credit be Raeky, Johnny--Bravo, Aarchiba at en.wikipedia
Plutonio - Credit be Raeky, Johnny--Bravo, Aarchiba at en.wikipedia
Il plutonio è un elemento molto raro, può essere creato artificialmente bombardando l'uranio con i neutroni. E' radioattivo,  infiammabile, tossico e famoso per il suo utilizzo nel processo di fissione nucleare. E' stato impiegato sia a scopi militari negli ordigni atomici che per la generazione di energia nei reattori nucleari, scarsamente come combustibile dove si preferisce l’uranio ad alto arricchimento.
Nonostante sia difficile da trovare in natura, i suoi impieghi sono molto diversi facendolo entrare nella top 7!

N°6 - Painite - $ 9.000/grammo

Painite - Credit by Rob Lavinsky / iRocks.com - http://www.mindat.org/photo-266170.html
Painite - Credit by Rob Lavinsky / iRocks.com - http://www.mindat.org/photo-266170.html
La Painite, minerale borato molto raro, prende il nome da Arthur Charles Davy Pain, che lo scoprì nel 1950 in Birmania. La Painite è il primo di una nuova specie di minerali e per questo gli è stato riconosciuto per molto tempo il primato di materiale più raro sulla Terra. In un primo momento se ne sono conoscevano solo due forme cristalline.
Contiene delle piccole quantità di cromo e vanadio che contribuiscono al colore arancione-rosso, e delle tracce di ferro. Nella sua composizione, oltre allo zirconio, sono presenti anche quantità minori di titanio e afnio.
Raro, ancora poco conosciuto e proprio per questo di valore assoluto.

N°5 - Taaffeite - $ 20.000/grammo

Taaffeite - Credit by Rob Lavinsky / iRocks.com - http://www.mindat.org/photo-53105.html
Taaffeite - Credit by Rob Lavinsky / iRocks.com - http://www.mindat.org/photo-53105.html
La Taaffeite è un bellissimo e raro minerale. Si tratta di uno di quei materiali particolari scoperto grazie a dei campioni di gemme già tagliate e casualmente identificate.
La Taaffeite ha proprietà che sono molto simili a quelle della molto più comune gemma Spinello, come la durezza, la densità e l'indice di rifrazione tanto che è molto difficile distinguerle. La confusione è comprensibile visto che le due gemme condividono molte proprietà e l'unica differenza fondamentale è che la Taaffeite è rifrange doppiamente mentre lo Spinello singolarmente.
Anche se non è più un'estrema rarità, la Taaffeite rimane un materiale estremamente importante e all'interno di questa graduatoria ha un'elevata considerazione dovuta alla sua estrema resistenza nel tempo.

N°4 - Trizio - $ 30.000/grammo

Trizio - Credit by Cgommel – Transferred from de.wikipedia Original source: Fotografie je vlastním dílem
Trizio - Credit by Cgommel – Transferred from de.wikipedia
Original source: Fotografie je vlastním dílem
Il Trizio è un isotopo radioattivo dell'idrogeno formato da un protone e due neutroni. Si trova in natura, sotto forma gassosa, poichè viene prodotto nell'alta atmosfera dall'interazione dei raggi cosmici con l'azoto atmosferico, seppur in minime quantità.
E' stato utilizzato sinteticamente nelle reazioni nucleari a scopo bellico e nella generazione d'energia, si ricorda l'ìncidente nell'ottobre 2012 in Francia alla centrale nucleare della compagnia EDF, condannata recentemente per la fuga in mare di trizio. Nell'ambito della ricerca scientifica è impiegato nei generatori di neutroni. Il Trizio se eccitato con una sostanza fluorescente, ovvero che emette luce in presenza di radiazioni, genera una sorgente continua di luce senza
necessità di batterie, ne sono esempi i segnali "exit" e gli orologi radioluminescenti. Il prodotto di decadimento radioattivo del trizio è una radiazione a bassa energia che non può penetrare la cute, pertanto, risulta dannoso solo per esposizione interna da inalazione o ingestione.
E' ai margini del podio in questa speciale classifica.

N°3 - Diamante - $ 55.000/grammo 

Diamanti - Credit by Ayswaryak
Diamanti - Credit by Ayswaryak
Il Diamante è una delle tante forme allotropiche in cui può presentarsi il carbonio ma in particolare, è costituito da un reticolo cristallino di atomi di carbonio disposti secondo una struttura tetraedrica. Sono la modificazione cristallizzata del carbonio puro; essendosi formati, come il petrolio, in milioni di anni e sono pertanto un minerale esauribile. Il colore è vario, così come le dimensioni dei cristalli, Il record di grandezza di un diamante grezzo è 3.025 carati (605 grammi), trovato nel 1905 in del Sudafrica. E' conosciuto come un materiale con qualità fisiche superlative, la maggior parte delle quali provengono dal forte legame covalente tra i suoi atomi. Il diamante è il minerale di origine naturale più duro che si conosca, ha un'altissima conducibilità termica con bassissimo coefficiente di dilatazione termica. E' altamente idrorepellente, mentre i grassi aderiscono molto bene alla superficie senza intaccarla. Ha un elevato indice di dispersione ottica e la resistenza agli agenti chimici è ottima: i diamanti non sono intaccabili dalla maggior parte degli acidi e delle basi, anche in concentrazioni elevate.
Le applicazioni industriali del diamante sono il taglio, gli strumenti per le applicazioni scientifiche e la fabbricazione di semiconduttori di elevata potenza. E' in grado di conservare la lucidatura per lunghi periodi di tempo trovando ampio impiego nella realizzazione di gioielli.
Medaglia di bronzo.

N°2 - Californio 252 - $ 27 milioni/grammo

Californio - Credit by Lanthanum-138
Californio - Credit by Lanthanum-138
Il Californio è un metallo radioattivo che fu sintetizzato nel 1950 presso la "University of California", dai ricercatori Stanley G. Thompson, Kenneth Street Jr., Albert Ghiorso e G.T. Seaborg. I ricercatori hanno bombardato gli atomi di curio-242 con ioni di elio utilizzando un dispositivo noto come ciclotrone. Il Californio-252, è un isotopo con un'emivita di circa 2,6 anni, ed è una forte sorgente di neutroni. 
Il Californio (III) è l'unico ione stabile in soluzioni acquose e tutti i tentativi di riduzione o ossidazione sono falliti. L'isotopo 249 risulta dal decadimento beta del Bk-249, mentre gli isotopi più pesanti sono prodotti dalle intense radiazioni dei neutroni.  
Un microgrammo (0.000001 grammi) di californio-252 produce 170 milioni di neutroni al minuto e per questo viene utilizzato come sorgente di neutroni per identificare l'oro e l'argento attraverso una tecnica nota come attivazione neutronica. Viene usato anche in dispositivi noti come indicatori di umidità di neutroni per individuare molecole d'acqua.
Rarissimo e costosissimo si aggiudica il secondo posto del podio.

N°1 - Antimateria - $ 6,25 trilioni/grammo

Antimateria
Nel 1930 Paul Dirac formulò una teoria quantistica per il moto degli elettroni nei campi elettrici e magnetici, ovvero la prima formulazione che includeva correttamente la teoria della relatività di Einstein. Le equazioni descrivono l'esistenza di un altro tipo di particelle con esattamente la stessa massa dell'elettrone ma con carica elettrica positiva invece che negativa. Ogni particella elementare ha una corrispondente antiparticella, che è l'antimateria. I protoni hanno gli anti-protoni, i neutroni hanno gli anti-neutroni, gli elettroni hanno gli anti-elettroni, chiamati anche positroni, e sono il primo esempio di antimateria. Questa intuizione ha aperto la possibilità di intere galassie e universi fatti di antimateria.
Le particelle di antimateria hanno quindi una carica opposta rispetto a quella dei loro soliti componenti: i positroni ad esempio hanno una carica +1, mentre gli elettroni hanno una carica elettrica -1.
La coppia di particella e antiparticella può essere prodotta in qualsiasi momento a patto che ci sia sufficiente energia a disposizione per fornire il giusto rapporto massa-energia, allo stesso modo ogni volta che una particella incontra la sua antiparticella corrispondente, scompaiono trasformando la loro energia in qualche altra forma.
Non vi è alcuna differenza intrinseca tra particelle e antiparticelle; appaiono sul essenzialmente lo stesso piano in tutte le teorie delle particelle e ciò significa che le leggi della fisica per l'antiparticella sono quasi identiche a quelle per la particella. In natura c'è una differenza enorme nel numero di materia ed antimateria in quanto tutto il mondo è fatto di materia mentre l'antimateria viene prodotta in laboratorio e scompare presto a causa dell'immediato contatto con le corrispondenti particelle di materia. Quando materia e antimateria vengono in contatto si annichilano per poi scomparire in un lampo di energia. Il big bang dovrebbe aver creato la stessa quantità di materia e antimateria. Una domanda lecita potrebbe allora essere: perché c'è molta più materia che antimateria nell'universo? E' talmente rara che il costo è elevatissimo, 6,25 trilioni di dollari per grammo, è difficilissima da contenere e da stabilizzare e per questo considerata unica nel suo genere. Primato assoluto!