Ti trovi qui:Scienza e Tecnologia»Articoli»Robotics»Arriva lo spider robot che stampa la ragnatela in 3D


Arriva lo spider robot che stampa la ragnatela in 3D

Ragno robot con stampante 3D Ragno robot con stampante 3D Credits by wired.com
Arriva dalla Cina il primo robot aracnide che stampa la sua ragnatela come una stampante 3D! La terza rivoluzione industriale passa per i robot!

Un'interessantissimo progetto del ricercatore Lei Yu dell'Università Tsinghua di Pechino, ha portato alla realizzazione di un braccio robotico che simula l'attività di un ragno che tesse la propria ragnatela.

L'esperimento è gestito da Lei Yu e da alcuni ricercatori dell' Università di Tongji. Il progetto si basa, da un lato sulle movenze degli aracnidi (simulate in maniera perfetta), dall'altro sul meccanismo della stampante 3D. La ragnatela che si va a creare, infatti, è frutto di un'elaborazione digitale uguale a quella delle stampanti 3D. Possiamo, tranquillamente, affermare che in realtà il robot ragno è una stampante 3D (o per lo meno lo è la sua "bocca"). Andiamo nel dettaglio:

La ragnatela viene a tutti gli effetti stampata nello spazio tridimensionale a disposizione del robot. Questa viene generata tramite gli ugelli posti nella "bocca" del robot. Infatti, questa è in realtà una testina di stampa  e la forza costruttiva del ragno risiede nella modalità di stampa. Infatti, il filamento esce dall'estremità della "bocca" del robot con l'ausilio dei tre augelli posti alle tre estremità. Questo procedimento rende possibile la creazione sincronica e ritmata dei filamenti che si sviluppano in modo "parabolico" nello spazio. I filamenti sono generati da quattro sub-filamenti, rendendo il risultato migliorie. I filamneti escono dalla testina di stampa contemporaneamente. Infatti, la plastica si fonde a mezz'aria così da distribuire in modo più corretto il peso. Il risultato è garantito da componendi di stampa off-the-shelf con tenologia 3D, analighi ai marker robot. Il tutto supportato da un braccio robotico Kuka utilizzato nelle catene di montaggio delle industrie.

Gli spettatori restano ipnotizzati dalla modalità con cui il ragno robot tessa la sua tela, riproducendo fedelmente i filamenti multipli di cui è composta la seta del ragno nella realtà biologica.
E' proprio prendendo spunto da chi sa fare questo "mestiere", ossia il ragno vero, che il team di Lei Yu ha creato questo particolare filamento in plastica. Per ora, infatti, è la plastica il miglior materiale di costruzione che garantisce buoni risultati anche se, per il momento, la rete generata può garantire stabilità solo con un decimo di libbra di peso massimo applicato.

In futuro, però, Lei Yu spera di sostituire la plastica con l'acciaio e alle fibre di carbonio "For the advanced development, we hope the plastic could be replaced by tougher material, for instance steel or carbon fiber," continua Yu "In that way it would be able to carry some real load rather than barely suffer its own weight.”
Il robot, se correttamente sviluppato, potrebbe essere utile in architettura e iniziare a creare grandi opere.

Ecco il video del ragno in azione.


Informazioni aggiuntive