Ti trovi qui:Scienza e Tecnologia»Articoli»Robotics»E' arrivata l'era dei combattimenti tra Robot


E' arrivata l'era dei combattimenti tra Robot

MegaBots - The Mark I Prototype MegaBots - The Mark I Prototype
Dall'idea di tre ragazzi nasce Megabots Inc, il primo progetto per la creazione di Robot da combattimento che si sfideranno all'interno di un'arena. Non vi ricorda "Real Steel"?

Proprio così, ci siamo!! Fra poco vedremo due minacciosi e giganteschi robot marciare uno verso l'altro sparandosi contro missili e proiettili di vernice a oltre 160 km/h!!!! No, non è fantascienza, è quello che una società di Somerville sta cercando di realizzare.

To-Scale Concept Art of a MegaBot, by Alex IglesiasMegaBots Inc
, lancia una campagna Kickstarter per aiutare a finanziare la produzione di robot da combattimento, e alla modica cifra di 1 milione di dollari, costruisce e consegna direttamente a casa tua un robot personalizzato, sportivo e con i tuoi colori preferiti. L'azienda offre anche robot sponsorizzati, per 10.000 dollari. Grazie al finanziamento infatti, i creatori promettono di costruire un secondo robot in modo che la coppia possa combattere dal vivo di fronte ad un vero e proprio pubblico già a marzo del 2016. 

Andrew Stroup, uno dei co-fondatori MegaBots ha detto sorridendo: "Siamo cresciuti con i robot e stiamo per soddisfare le nostre fantasie infantili".

Questi robot sono alti quindici metri, pesano circa 15.000 kg, e hanno due persone all'interno che gestiscono sia la guida (pilota) che le armi (cannoniere). La sicurezza è massima e ha gli stessi standard di sicurezza della NASCAR. 

MegabotsMegaBot Arena Combat Concept Art, by Alex Iglesias

I robot si scontreranno in una guerra a suon di proiettili, e tutte le parti ed i componenti persi o danneggiati potranno essere riutilizzati. Effettivamente la società non ha bisogno di buttare 15.000 Dollari di rottami ogni volta.

La potenza dei colpi e dei proiettili è in grado di mandare in frantumi le corazze, far zoppicare i robot e staccare le articolazioni. In pratica l'ultimo MegaBots che rimane in piedi vince!



Il modello MegaBot attuale, finanziato da un investitore anonimo, si compone di un torso mobile e due braccia meccaniche: quello sinistro è dotato di 20 tubi in PVC ed è in grado di sparare i proiettili su misura che esplodono all'impatto, mentre quello destro ha un cannone incorporato al suo interno che può lanciare palle di vernice di grandi dimensioni.


Prototype Missile Launcher Emplacement
Prototype Missile Launcher Emplacement

Informazioni aggiuntive

Forse ti interessa anche....