Ti trovi qui:Scienza e Tecnologia»Articoli»Robotics»Droni civili: Ecco i Parrot


Droni civili: Ecco i Parrot

Parrot drone Parrot drone Credits by: thedronegirl.com
Ci stanno invadendo. Ne abbiamo già parlato più volte. La dronemania è dilagante. Oggi scopriremo cosa sono i droni e ci soffermeremo su una marca in particolare. Ci sono, infatti, tantissime marche che garantiscono qualità ed affidabilità, oggi scopriamo Parrot.

Cosa sono i droni?

Il termine drone, come spesso accade, è improprio. Il nome completo e corretto sarebbe, infatti, velivolo senza pilota aereo (UAV) anche definito Velivolo senza pilota.

All'interno di questo macro-gruppo ci sono due sotto categorie di drone:

- Velivolo autonomo: ancora poco regolamentato e soggetto a difficoltà di attribuzione sulle responsabilità;
- Velivolo pilotato a distanza (o drone radiocomandato): soggetto a regolamentazione civile ICAO (Organizzazione Internazionale Aviazione Civile);

Breve storia del drone

I droni sono comparsi da pochi anni? Assolutamente no. Già nel 1800 l'Austria tentò di utilizzare un velivolo senza pilota per attaccare Venezia. Nikola Tesla ha scritto di aver visto dei velivoli senza pilota già nel 1915. Nelle due guerre mondiali i velivoli senza pilota venivano usati per gli addestramenti militari ma l'armata Nazista ha utilizzato dei prototipi di drone anche in battaglia (la Bomba volante V-1).
Durante la guerra fredda, i progetti di realizzazione di droni, vennero intensificati ed esplosero dopo il 1960. Con il programma "Red Wagon" la US Air force investirà moltissimo nella progettazione e realizzazione di droni. Questi verranno successivamente utilizzati nella guerra del Golfo, nella guerra del Kippur e nella guerra del Libano del 1982.
Il resto è storia recente. Iraq, Afghanistan, la CIA ha dichiarato che i droni sono stati impiegati in almeno 50 paesi.

I droni vengono utilizzati per molti scopi. Per uso militare, possono diventare delle armi letali che sganciano bombe, oppure possono essere utili strumenti di videosorveglianza. Da pochi anni si stanno sviluppando anche in ambito civile con applicazioni, anche qui, disparate. Dai vigili del fuoco alla polizia, tutti utilizzano sempre di più i droni come strumenti utili per effettuare i lavori più scomodi e pericolosi.

Dopo aver capito cosa sono i droni, scopriamo i droni civili, quei velivoli cioè, che possono essere utilizzati da personale non militare previa una certificazione speciale.

Droni civili: Parliamo di Parrot

Per diventare pilota di droni in Italia, occorre una certificazione rilasciata dall'ENAC (Ente Nazionale per l'Aviazione Civile). Questa certificazione si può ottenere dopo aver superato un'esame di abilitazione.
I droni civili sono sempre di più e di tantissime marche. Una delle più accreditate nonché più affidabili è la Francese Parrot. Questa azienda sfrutta al massimo le potenzialità dei droni con connettività e compatibilità totale con i più importanti sistemi operativi mobile (Android, iOS e windows) così da rendere il telecontrollo perfetto e super comodo.

Di droni professionali ce ne sono moltissimi ma tra i migliori modelli troviamo sicuramente i droni di Parrot. Questa azienda francese è all'avanguardia nella progettazione e commercializzazione di droni civili professionali.
Uno dei modelli più popolari è senza dubbio l'AR drone.

AR drone: un'ottimo drone professionale per la ricognizione

Parrot Drone

AR drone viene presentato al CES 2010 di LAs Vegas ed è considerato uno dei migliori droni da ricognizione in circolazione.

Rispetto alla versione presentata nel 2010, attualmente si utilizza di più l'AR drone 2.0 che ha ricevuto migliorie importanti sia lato hardware che lato software.
La forza di questo drone civile è, senza dubbio, la precisione e l'affidabilità dei sensori. Dipsone oltre che dei soliti sensori di posizione, anche di sensori di pressione, il giroscopio a 3 assi, oltre che accelerometro e magnetometro.

AR drone: caratteristiche tecniche e prezzo

Tra le caratteristiche più importanti troviamo:

- Peso: solo due chili;
- Dimensioni: 23 x 0.5 x 23 pollici;
- Batteria e durata del volo: batteria ai polimeri di litio con 12 minuti di autonomia massima;
- Pilota automatico: per effettuare decollo e atterraggio;
- Guscio esterno resistente contro urti e lacerazioni;
- Purtroppo non supporta pesi molto importanti;
- Registrazione video in HD a 30 fps;
- Obiettivo grandangolare da 92 gradi;

La forza di AR drone di Parrot è la possibilità di gestire tutte le fasi di volo mediante l'apposita app per smartphone e tablet (sia android che iOS) FreeFlight 2.0. Grazie a questa app potrete utilizzare il dispositivo mobile come telecomando, gestendo alla perfezione tutte le operazioni.

Fondamentale anche la registrazione di video e immagini in HD (720 p). Questo gioiellino restituirà, infatti, tutte le immagini in diretta streaming sul proprio dispositivo mobile.

Il prezzo di AR drone di Parrot oscilla tra i 260 euro e i 490 euro (a seconda della versione e della colorazione).

Mini droni di Parrot

L'azienda francese crea e sviluppa anche ottimi droni super compatti adatti per esplorazioni più complesse e scomode. Parleremo di due mini droni davvero ben riusciti: Rolling Spider mini drone e Parrot Bebop drone.

Rolling Spider mini drone: agilità e sicurezza

Rolling Spider Mini Drone Parrot

Il Rolling Spider mini drone è senza dubbio un drone molto particolare. Come si vede dalla foto si tratta di un mini drone con agli apici delle ruote (rimovibili) che permettono a questo incredibile robot di effettuare acrobazie impensabili (un pò come accade per Skeye).

Questo modello è stato progettato per essere agile e compatto sia in ambienti interni sia in ambienti esterni. Inoltre, Rolling Spider mini drone di Parrot ha un sistema di blocco delle eliche in caso di urto.
Andiamo a scoprirne le caratteristiche tecniche.

Rolling Spider mini drone: caratteristiche tecniche e prezzo

Questo gioiellino nel settore dei mini droni ha dalla sua affidabilità, leggerezza e agilità.

- Dimensioni: Diametro del Rolling Spider: 140 mm, eliche da 55 mm e spaziatura del motore da 85 mm;
- Peso: solo 55 g (molto più leggero di AR drone);
- Autonomia in volo solo 8 minuti
- Connettività bluetooth;
- stessi sensori di AR drone;

Anche questo incredibile mini drone è controllabile da smartphone e tablet e ha dalla sua un comparto fotografico incredibile. Monta infatti, una fotocamera posta sotto alla scocca in plastica da ben 300.000 px che garantisce scatti davvero professionai. Inoltre, anche i video vengono girati a 60 fps.

Incredibile ma vero. Il prezzo di Rolling Spider mini drone si aggira sui 100 euro sul sito ufficiale di Parrot e su Amazon.

Passiamo ora ad un altro tip odi drone. Il Bebop drone di Parrot.

Parrot Bebop drone

Parrot Bebop Drone

Questo mini drone di fascia alta è senza dubbio il meglio del meglio sia per materiali, sia per componenti sia per fotocamera.
 
Non si può che partire dalla fotocamera di Parrot Bebop drone. Un'incredibile obiettivo da 14 megapixel con grandangolo. La tecnologia di Parrot bebop drone "fisheye" permette la realizzazione di video e foto a 180 gradi con stabilizzatore di immagine. Gira video in full HD a 720 p.

Vediamo le altre caratteristiche.

Parrot Bebop drone: caratteristiche tecniche e prezzo

- Dimensioni: 28x32x3,6 cm;
- Peso: 420 g;
- 4 motori brushless Outrunner;
- Ammortizzatori antivibrazioni;
- Struttura in ABS rinforzata in vetro;
- Eliche autobloccanti a tre pale realizzate in policarbonato;
- Wi fi e GPS incorporati;
- autonomia in volo di 11 minuti;

Il meglio del meglio ad un prezzo più alto degli altri modelli ma non così irragionevole: 499 euro circa.

Nel panorama dei droni non c'è solo Parrot (faremo altri focus su altri modelli) ma quest'azienda è ormai consolidata come una delle migliori in fatti di droni civili a prezzo comunque piuttosto accettabili.

I droni sono ormai uvunque. Cosa aspetti a provarne uno!!!




Informazioni aggiuntive