Ti trovi qui:Scienza e Tecnologia»Articoli»Robotics»Consegne a domicilio veloci grazie Amazon Prime Air


Consegne a domicilio veloci grazie Amazon Prime Air

Amazon Prime Air Amazon Prime Air Amazon.com, Inc.
Amazon, leader del commercio elettronico e famosa azienda per la sua efficienza nella consegna a domicilio, svela oggi i risultati di un nuovo ambizioso progetto: l'Amazon Prime Air, un drone telecomandato che esegue le consegne, al posto del corriere.

Jeff Bezos, CEO di Amazon guarda al futuro delle consegne veloci, cercando di sbaragliare la concorrenza riducendo i tempi d'attesa dei clienti a soli 30 o 60 minuti ed i costi di consegna. Ciò sarà possibile utilizzando degli "octocopter" mini-droni capaci di trasportare piccoli pacchetti, con una portata poco più superiore ai 2 kg (che copre circa l'86% del peso degli articoli disponibili), ed un’autonomia di 8 km. Un video pubblicato ieri sul canale YouTube ufficiale di Amazon ne dimostra il funzionamento:


L'idea non è male ma 8 km di raggio di copertura sono davvero pochi, quanti droni dovrebbero adoperare e quante basi, per eseguire tutte le consegne in una città come Roma o Milano ad esempio?

Saranno contenti i corrieri o le società di consegna che lavorano per Amazon? Beh, innanzi tutto, come già detto non tutti i prodotti in vendita tramite il portale sono trasportabili per mezzo di droni, se pensiamo ad esempio agli elettrodomestici o all'elettronica, viste le dimensioni e la stazza, i metodi di consegna tradizionali permarranno ancora per un po'; inoltre l’azienda ha voluto precisare che questo metodo sarà adottato a partire dal 2015 (se i test di sicurezza daranno l'OK e le leggi federali statunitensi lo permetteranno).

Un'altra caratteristica importante di questi droni è che saranno (quasi) totalmente autonomi, gestiti e supervisionati da un operatore che dovrà semplicemente fornirgli le coordinate tramite GPS e monitorare il suo corretto funzionamento. Ma chi ci assicura che non caschino in testa a qualcuno se perdono il segnale GPS, vanno in tilt o peggio entrano in collisione con un piccione o con un gabbiano? Qualche danno a cose o persone lo provocano di certo, oltre che a perdere il pacco della consegna.

Chissà se e quando li vedremo svolazzare in Italia... e soprattutto chissà se hanno pensato anche ad un metodo "antifurto", lasciare le consegne in automatico tramite droni non è fattibile ovunque. Come la mettiamo per i condomini? Dove la fai la consegna, sul balcone? Non tutti abbiamo villette con giardino custodito dove i droni possono sganciare il pacchetto e volare via sicuri della loro consegna! Inoltre saranno così intelligenti i droni, e così preciso il GPS da non commettere errori di consegna e magari recapitare il l'acquisto in posti difficilmente raggiungibili?

Personalmente ho molti dubbi su questa tecnologia, anche se la ritengo innovativa ma difficilmente applicabile ad alcune realtà urbane, per i vari motivi già citati inclusi quelli di natura atmosferica...

Caro Jeff Bezos, sicuro di aver scelto l'investimento giusto?
Voi, cari lettori, che ne pensate? È una tecnologia applicabile? Vi fidereste a farvi portare le consegne da un drone?