Ti trovi qui:Scienza e Tecnologia»Articoli»ICT»Samsung Galaxy s5, ci siamo quasi!


Samsung Galaxy s5, ci siamo quasi!

Galaxy S5 Galaxy S5 Credit by Tobias Hornof
Arriva oggi tramite le dichiarazioni di un dirigente Samsung la notizia più attesa da tutti gli androidiani: il Galaxy S5 sarà in vendita tra circa tre settimane.
Samsung annuncerà ufficialmente il Galaxy S5, il 24 febbraio al Mobile World Congress. Riuscirà ad avere lo stesso impatto del suo predecessore, il Galaxy S4

Dopo aver fatto il confronto fra i nuovissimi smartphone di Samsung e Apple (galaxy s5 vs iPhone6), e cercato di capire quale fossero le principali innovazioni, ora ci concentriamo sulle implementazioni che verranno apportate sul Galaxy S5 rispetto al vecchio e straordinario Galaxy s4.

Il Samsung Galaxy S5 avrà tutte le caratteristiche che ci si aspetta di vedere nei telefoni di fascia alta del 2014: più potenza, più pixel e un nuovo software.

Ecco cosa aspettarsi

In primis ci si aspetta che Samsung cambi qualcosa a livello estetico perchè il Galaxy S4 sembrava molto simile al Galaxy S3, solo un po 'più grande e più sottile. E 'tempo di un nuovo look!

Le voci sul design sono molte e alcuni pensano che il Galaxy S5 sarà fatto di metallo anziché in plastica anche se in definitiva dovrebbe uscire in due versioni, una in metallo ed una in plastica. 

Forse la notizia più importante riguarda lo schermo con una risoluzione ancora più elevata rispetto al Galaxy S4.  In parole povere si passerà da 1.920 x 1.080 pixel nel Galaxy S4 a 2.560 x 1.440 pixel per il Galaxy S5. La parola d'ordine per i telefoni di quest'anno sarà infatti: risoluzione del display 2K.

Per quanto riguarda lo schermo, si passerà da 4,99 pollici nel galaxy s4 a 5,25 pollici nel Galaxy s5, e sembra proprio che quest'ultimo non avrà più uno schermo AMOLED bensì uno schermo LCD Sharp - ​​LTPS.

Avere un display LTPS rappresenta la fine per i colori troppo saturi ma si dovrà aspettare per capire se il suo contrasto può anche lontanamente avvicinarsi ai livelli impeccabili degli schermi AMOLED.

Il Galaxy S5 eseguirà Android 4.4 KitKat, attualmente la versione più recente del sistema operativo mobile di Google ma lo stile e il look di Android saranno spazzati via dalla interfaccia TouchWiz personalizzabile.

Il suo look sarà leggermente diverso da quello visto attualmente nel Galaxy S4, infatti Samsung si sta muovendo verso un look più "tile-based", che prende spunto da Windows Phone, il sistema operativo mobile di Microsoft.

Per quanto riguarda la fotocamera, sicuramente sarà da 16 Megapixel (3 megapixel in più del Galaxy S4), ma la verà novità sarà il sensore ISOCELL, totalmente nuovo e basato su una tecnologia innovativa. Questo sensore sarà in grado di migliorare la riproduzione dei colori in condizioni di scarsa illuminazione.

Secondo la documentazione di Samsung, "la tecnologia ISOCELL forma una barriera fisica tra pixel adiacenti che li isola gli uni dagli altri. Tramite questa tecnologia, la micro-lente è in grado di raccogliere più fotoni andando ad aumentare l'assorbimento nel fotodiodo e minimizzando quindi le interazioni tra i vari pixel".

ISOCELL sostituisce il BSI (illuminazione laterale posteriore), ovvero il sensore comunemente utilizzato nei telefoni attualmente in commercio. 

Per quanto riguarda il processore, ci aspettiamo di vedere un paio di varianti, a seconda del paese in cui il telefono è venduto. I candidati più probabili sono il nuovo Snapdragon 805 e Exynos 6.

Lo Snapdragon 805 sfoggiato al CES 2014 ha un chip quad-core da 2.5GHz, e probabilmente lo si vedrà nei Galaxy S5 venduti nel Regno Unito. Questo chip utilizza i nuovi core Krait 450 e dispone di una GPU Adreno 420 che è più potente dell'Adreno 330 di circa il 40%. Questo dato è importantissimo se si pensa che gli sviluppatori continuano a creare applicazioni e giochi sempre più pesanti. Inoltre il TouchWiz potrebbe rallentare il telefono in maniera consistente e sarà necessario un reale aumento della potenza!

Per quanto riguarda la memoria RAM montata sul Galaxy S5 ci sono due ipotesi: 3Gb e 4 Gb. Quest'ultima possibilità però è molto scarsa in quanto il salto è troppo grande. Il Galaxy S4 dispone di 2 GB di RAM , come la maggior parte dei telefoni Android di fascia alta.

Una delle caratteristiche più controverse del Galaxy S5 è lo scanner di impronte digitali, suggerito da una fonte anonima in Korea. La fonte ha suggerito che Samsung aveva provato un sacco di diverse caratteristiche biometriche optando infine per lo scanner di impronte digitali che ha dato una migliore esperienza rispetto allo scanner della retina.

Il problema però è che nell'iPhone 5S lo scanner di impronte digitali è già presente, incorporato nel tasto home e funziona davvero molto bene mentre nell'HTC One Max lo scanner è sul retro ed è più un difetto che un pregio. La mia opinione è che se non implementeranno lo scanner digitale, rischieranno seriamente di danneggiare l'ascesa del Galaxy S5.

Per questo motivo, sono sempre di più le voci che parlano di un colpo a sorpresa di Samsung che sta provando ad introdurre nel Galaxy S5 proprio il sensore per la scansione oculare/riconoscimento dell'iride, in grado di sbloccare il telefono semplicemente guardando lo schermo. Il problema principale di questo nuovo sensore biometrico però è il costo di produzione troppo elevato.

Visto che la tecnologia per la scansione oculare è reale, riusciranno gli sviluppatori Samsung ad abbassarne i costi?
Secondo voi troveremo questo nuovissimo sensore nel nuovo Samsung Galaxy S5?


L'articolo è stato scritto prendendo spunto da Trusted Reviews