Ti trovi qui:Scienza e Tecnologia»Articoli»Hi-Tech»Il web che stimola la concorrenza


Il web che stimola la concorrenza

Il web è ormai diventato il principale terreno di gioco nel quale competitors di varia natura e livello si sfidano a colpi di offerte, e fra i settori più sfruttati troviamo quello delle banche online, dei famosi codici sconto e dell'intrattenimento che è diventato "on demand" in modo da seguire ogni esigenza del consumatore. Scopriamone di più!

Il web e l'e-commerce

Secondo la rivista Forbes, Sam Altman è il migliore investitore visionario con meno di 30 anni.
Lo stesso Altman sostiene che siamo nel pieno della "terza rivoluzione tecnologica", cioè la "software revolution".
Lo dice in base alla sua esperienza in quanto è presidente dalla Y Combinator della Sylicon Valley finanziatrice di progetti in start up per un ammontare di 120 mila dollari e anche titolare di investimenti per almeno 30 miliardi di dollari in società colosso come Dropbox, Airbnb, Stripe e Reddit tra le tante.
Oggi infatti più del 20% degli oggetti che utilizziamo sono provvisti di un software di cui noi nemmeno ci accorgiamo probabilmente. Basti pensare a smartphone, tablet, tv led, automobili moderne, pc, ecc.
Da un lato questa rivoluzione ha certamente portato un miglioramento in molte situazioni della nostra vita e senza possibilità di tornare indietro, tanto è importante il suo impatto nella realtà che viviamo.
Per contro ha anche i suoi aspetti negativi come la scomparsa di alcuni lavori per i quali sono le "macchine" che hanno preso il posto all'uomo.
Al di la delle previsioni apocalittiche sono sicuramente più gli aspetti positivi che quelli negativi, se questa rivoluzione viene sfruttata secondo i giusti criteri e affidata a menti particolarmente brillanti.
Una rivoluzione che ha toccato anche il mercato della concorrenza che si migliora ogni giorno per offrire il meglio agli utilizzatori di internet in particolare.
E' qui che ormai si sono spostate diverse fette di mercato, dal mondo delle banche fino a quello degli sconti on line su un'infinità di prodotti e servizi, oppure sulla possibilità di fruire di contenuti free con la web tv o le app per lo streaming.
Tutti questi settori fanno letteralmente a gara per accaparrarsi quanti più utenti (quindi clienti) possibili, con indice tendenziale alla concorrenza e al ribasso dei prezzi probabilmente mai verificatosi prima.

Conti corrente on line a zero spese

Se parliamo del mondo delle banche, sono molti gli utenti che, cercando sui maggiori siti aggregatori, riescono a trovare il conto corrente on line meno dispendioso in assoluto riuscendo anche a risparmiare fino a 600 euro all'anno rispetto a quello tradizionale.
Le spese su cui si può risparmiare sono per esempio quelle del canone, le commissioni per i prelievi, le spese delle carte di credito e bancomat.
Un buon servizio del tutto simile è fornito da HelloBank! col suo conto zero spese che permette le operazioni online garantendo all’utente un buon grado di autonomia.
Altre offerte simili registrate a settembre 2015 sono quelle di Conto Corrente Arancio e Banca Sella che offrono un buon prodotto a zero spese con la possibilità di eseguire bonifici on line. Alcuni conti correnti on line a zero spese prevedono anche un "bonus di benvenuto", che altro non è che un importo da spendere sui grandi store on line come Amazon.
Anche in questo caso le banche on line, ma anche quelle tradizionali, si contendono i clienti con offerte sempre più allettanti e sempre più vantaggiose, con innumerevoli possibilità di operazioni on line tramutando così la propria banca in un esercizio perto 24h/24h, prelievo su tutti gli sportelli bancomat ATM del territorio nazionale, ecc.

Gli sconti on line

Ormai si può parlare di una vera e propria mania che è quella di fare acquisti su internet andando a caccia degli sconti attraverso i codici, i coupon o i buoni disponibili direttamente sugli store on line o sui siti aggregatori.
Iscriversi proprio a questi siti dedicati alla segnalazione di nuovi codici sconto o coupon tramite mail può letteralmente intasare la propria casella di posta elettronica, e creare una certa difficoltà nell'individuare quello che fa al caso vostro.
Per rendere la ricerca ancora più veloce e semplice, è stata creata un app davvero utile: appchesconto.com. Ha già riscosso un enorme successo in Italia è possibile scaricarla e avere raggruppati in una sola mail tutti i deal o sconti che vi interessano, regolando anche la frequenza con cui ricevere i messaggi.

La tv on demand

Una caratteristica della concorrenza stimolata dal web è quella di personalizzare al massimo un prodotto o un servizio a prezzi sempre più bassi, come avviene per la tv on demand o in streaming, dove lo spettatore ha la massima libertà nella scelta di cosa, come, quando, dove vedere (o rivedere) un film, un documentario, una trasmissione, ecc.
Raitv.it, VideoMediaset, la7.tv, Mtvondemand, Cialotv di Sky, Dplay (Discovery Italia), Skytg24, TV2000 sono tutti i siti dove poter vedere sia in diretta che in streaming, scegliendo i contenuti andati in onda sulla rete da vedere comodamente sul proprio pc o smartphone.
Ci sono poi anche le relative app per Android, iOS e Windwos Phone che permettono di guardare le trasmissioni anche sul tablet dovunque vi troviate.
Anche in questo caso l'offerta è vasta, sempre più a portata dello spettatore che può scegliere anche la TV a pagamento, con anteprime dei film al cinema e contenuti dedicati come le dirette in esclusiva delle partite di calcio su Premium Play o Skyonline, acquistabili anche singolarmente.