Ti trovi qui:Scienza e Tecnologia»Articoli»Hi-Tech»Errore memoria insufficiente: le migliori applicazioni


Errore memoria insufficiente: le migliori applicazioni

Errore memoria insufficiente Errore memoria insufficiente Credits by tecnoarena.net
Dopo il grande successo dei miei consigli su come evitare la notifica di "memoria insufficiente" sul proprio dispositivo android, oggi ci concentreremo sulle principali app che aiutano il sistema a rimanere pulito, evitando l'errore memoria insufficiente!

Nell'ecosistema android esistono centinaia di app per ripulire il sistema ma solo alcune sono davvero utili e complete. Le applicazioni che vedremo oggi sono tutte funzionali ad evitare di avere memoria insufficiente su android, con particolare attenzione ad un'aspetto fin qui un pò trascurato: stiamo parlando della cache.

La cache è una particolare forma di memoria temporanea (e non memoria virtuale) la quale memorizza tutti i dati. I dati memorizzati possono essere recuperati, se necessari, in modo repentino.

Andiamo velocemente a scoprire le tipologie di cache: esiste la web cache (o cache del browser), i DNS cache (per i server DNS) e la cache di sistema. E' quest'ultima che, intaccando la RAM, genera problemi nel sistema operativo android creando la notifica di errore memoria insufficiente.

Il problema delle varie cache sta nel fatto che queste si riempono e rallentano il software (o hardware) ad esse collegate. Sarà ,così, necessario svuotare la cache.

Fatta una rapida panoramica sul funzionamento di questa memoria temporanea, andiamo a scoprire quali applicazioni per android aiutano nella gestione della cache e nella pulizia del sistema.

Android Assistant

La prima applicazione android che andiamo ad analizzare è Android Assistant. L'applicazione è suddivisa in tre sezioni che compongono i tabs ordinati in orizzontale.
La prima sezione è dedicata al monitoraggio completo del sistema. Questa sezione, da una panoramica completa sulle attività del sistema.

Monitoraggio di Android Asssistant

Sono presenti diverse sotto sezioni: le informazioni della ROM (con la panoramica sui GB utilizzati e liberi);
informazioni sulla CPU (diviso in sistema, utente, e inattiva);
informazioni sulla RAM (catalogata per i MB usati e liberi):
informazioni sulla batteria (con livello, temperatura e voltaggio in tempo reale);
Infine, due sezioni distinte per le due memorie fisiche (memoria interna e memoria esterna) con relativi GB utilizzati e liberi.
In basso, sono presenti due pulsanti ben definiti: pulizia veloce (che pulisce rapidamente tutto il sistema compresa la RAM) e pulizia completa:
Questo secondo pulsante è la pulizia avanzata di Android Assistant. Cliccando su di esso, compare una nuova interfaccia a due tabs (pulizia di sistema e files clean).

Con Pulizia di sistema si possono effettuare diverse operazioni: analizzare il sistema, selezionare le app da pulire (compresa la cache di sistema che compare sempre come prima opzione) e la classica eliminazione degli elementi selezionati. Infine, il secondo tab;
Con files clean: una semplice interfaccia ci mostra i file da poter eliminare per pulire il sistema (musica, immagini ecc..);

Processi di Android Asisitant

La seconda macro-categoria è processi: qui sarà presente la lista di processi, di sistema e non, (con una comoda legenda che suddivide i vari processi in launcher, widget, app ecc..). In basso sarà possibile pulire (chiudere) i processi selezionati, aggiornare la lista o ordinarla per un determinato filtro.

Strumenti di Android Assistant

L'ultima macro-categoria di Android assistant è strumenti: qui sono presenti  tutte le funzioni principali del dispositivo, dal wi fi al tethering fino alla gestione semplificata dei file tramite un file Explorer proprietario.

In conclusione Android Assistant è meno pomposo e graficamente appagante rispetto a clean master ma ha dalla sua un'accuratezza e una completezza difficile da rilevare in altre app.

App cache cleaner

Questa seconda applicazione android è semplice e lineare. Si concentra sulla pulizia della cache del sistema android. Anche questa app è suddivisa in due tabs che si sviluppano in orizzontale.
Nel tab System cache, in alto è presente la gestione della memoria fisica. Al centro troviamo una lista di applicazioni con, indicati in rosso, i MB utilizzati dalla cache. Infine, si potrà eliminare la cache delle varie app o eliminarla da tutte le app del sistema (tramite l'apposito pulsante verde in basso "cancella tutti i file selezionati"). 
Il secondo tab, residual file, inserisce gli altri file da pulire con la possibilità di eliminarli (pulsante verde in basso "delete").

Infine, nel menu a swipe a sinistra, nella sezione reminder si può impostare la gestione delle notifiche (con le dimensioni della cache e i giorni).

AVG cleaner

E' l'applicazione di pulizia del famoso antivirus. L'applicazione si sviluppa in quattro sezioni (squares). Analizziamole rapidamente tutte:

Cache di AVG Cleaner

Il primo square indica in tempo reale i MB RAM che la cache sta utilizzando. Cliccandoci si entra in un'interfaccia con la possibilità di gestire i filtri della lista delle app. Ogni app presenta tre indicatori: cache utilizzata, MB utilizzati per l'archiviazione, totale MB. In basso è presente il pulsante "pulisci tutta la cache".

Cronologia di AVG Cleaner

La seconda sezione è dedicata alla cronologia di android con i MB utilizzati in tempo reale. Entrandoci, comparirà un menu a tre tabs con la cronologia delle app (suddivise in browser, download, file multimediali e appunti) in basso sarà possibile pulire questo tipo di cronologia. Nel secondo tab sarà possibile eliminare i vari file (selezionati di default con un minimo di 5MB). Infine, il terzo tab, davvero utile e raro da trovare, la pulizia delle chiamate (sia in uscita sia in chiamata sia perse).

Disisnstalla applicazioni di AVG Cleaner

Il terzo square è la classica interfaccia per eliminare le app presenti nel dispositivo. Queste vengono filtrate in vario modo (utilizzo spazio di archiviazione, utilizzo dei dati, utilizzo app, utilizzo batteria o nome).

Batteria di AVG Cleaner

La sezione più interessante dell'intera app. E' in prova per 30 giorni, dopo di che si deve fare l'updrage per utilizzarla. Si potranno personalizzare  4 diversi profili di batteria (Lavoro, Casa, Auto e  Batteria scarica o livello basso). Inoltre, sarà possibile crearne di nuovi. In alto, un'animazione ci restituirà l'autonomia rimante della batteria.
Ottima app, completa e raffinata, peccato per la sezione batteria che, dopo il periodo di prova, diviene a pagamento.

CCleaner

L'applicazione android di CCleaner è molto simile alla versione per PC. Il sistema, per prima cosa, analizza l'ambiente di lavoro (con il pulsante in basso a sinistra). Finita l'analisi comparinanno tutte le app, la cache e i file di sistema da pulire (molto simile a Clean Master). Ora, dopo aver selezionato i files che vogliamo pulire, basterà cliccare appunto sul pulsante pulisci (in basso a destra).
Utilizzando il menù a swipe potremo anche accedere alla sezione dedicata alla gestione delle app installate e le informazioni complete del sistema (dalla RAM, allo stato della batteria).

Meno invasivo di clean master ma efficacie e lineare. Davvero un'ottima app.

Ecco le migliori applicazioni per la pulizia del sistema e, in particolare, la pulizia della cache. Voi ne conoscete di altre? Fatecelo sapere.


Informazioni aggiuntive

Forse ti interessa anche....