Come usare lo smartphone off-line

Smartphone off-line Smartphone off-line
Oramai ogni smartphone è previsto di un giroscopio, un GPS, una bussola, del wifi e di tantissime altre caratteristiche che però danno il meglio di loro quando abbinate alle corrette applicazioni. La conseguenza è che inevitabilmente sono vincolate alla connessione internet e quindi poco sfruttabili in caso di connessione assente.
Con la connessione internet (sia wifi che 3G) fuori gioco, l'utente medio rimane generalmente spiazzato e molte volte lascia direttamente perdere lo smartphone.
In questo post inserirò alcune app che non sfruttano la connessione e che rendono comunque utile uno smartphone completamente off-line.

Pocket

Pocket
 
Generalmente ogni blogger, ma anche i semplici utenti, necessita di poter consultare i propri siti preferiti in ogni momento anche in montagna o quando i GB della propria ricarica sono finiti. Una buona idea è utilizzare un'applicazione chiamata Pocket. Questa particolare app da la possibilità di salvare off-line una determinata pagina per consultarla in ogni momento e in ogni circostanza. Una volta installata l'applicazione, questa inserirà un pulsante nel proprio browser, nell'apposita sezione "share" con la dicitura "aggiungi a Pocket". Aggiungendo a Poket, sarà possibile consultare quel determinato post (o pagina) anche quando lo smartphone è completamente off-line.
Un'app davvero utile, semplice e completa.

Flipboard e Appy geek

Sempre legati ad mondo della consultazione, va fatta nota per due app davvero interessanti: Appy geek (di cui abbiamo già parlato) e Flipboard. Entrambi gli aggregatori prevedono la consultazione off-line con modalità abbastanza simili.

Appy geek

 
 
Appy Geek
 
La modalità off-line di questo ottimo aggregatore di news, è davvero sorprendente. Entrando in una determinata sezione della app (per esempio sezione Android) e non nel singolo post, basterà andare nelle impostazioni per trovare la dicitura "salva per off-line". A questo punto il sistema salverà tutti gli articoli della sezione creando una vera e propria area (android in questo caso) consultabile off-line.
La controprova si ha quando, senza connessione, tutte le sezioni saranno off limits mentre la sezione salvata per off-line sarà consultabile con tanto di foto e di rollover in copertina. Abbastanza leggeri i singoli pacchetti che si installano autonomamente.

Flipboard

 
FlipBoard
 
L'app in stile HTC, prevede una modalità off-line piuttosto interessante. Davvero  molto simile all'idea di Appy geek, cambia la dicitura "recupera per off-line", ma si possono salvare sia singoli post che intere sezioni con il caricamento delle immagini proprio come se fossimo online.

Manuale del viaggiatore off-line

Quando si è  in viaggio è fondamentale avere le proprie mappe e i propri siti (o app) di viaggio sempre disponibili ma se il GPS perde il segnale è la connessione è assente? Niente paura.
Google Maps e le mappe off-line: dopo gli ultimi aggiornamenti le mappe di Google sono disponibili anche off-line, basterà cliccare sul pulsante "salva mappa da usare off-line", attendere qualche minuto fino al completamento dell'operazione e, quando la connessione o il GPS non saranno disponibili, sarà possibile prevaricare la mappa e consultarla anche off-line con nome e dettagli del percorso.

TripAdvisor e translate

Sei in vacanza in un posto magari esotico e hai bisogno di comunicare?
Ecco due app che sfruttano le tecnologie off-line.

Google Translate

 
Google translate
 
La popolare app per la traduzione di praticamente tutte le lingue del mondo, prevede la possibilità di ottenere la traduzione anche off-line e quindi sarà più semplice comunicare in ogni momento e in ogni circostanza. Precisiamo non è tutto oro quello che luccica. Infatti per ottenere la traduzione off-line sarà necessario scaricare il pacchetto della lingua desiderata (che pesa almeno 200 MB) e il "rileva lingua" non sarà disponibile.

Tripadvisor City Guide Catalog

 
Trip Advisor
 
Questo "spin off" della famosissima app di recensioni di hotel e attrazioni, consente la consultazione off-line di tutti i propri contenuti. Si basa sulle guide delle principali città mondiali ma ha dalla sua anche recensioni off-line dei migliori ristoranti e hotel. Anche qui si devono scaricare prima mini app delle singole città con un peso di circa 20 MB.

In viaggio tra musica e wifi sicuro

Si vuole ascoltare la musica anche off-line? È possibile con Google play music. Le funzionalità off-line di questa app sono davvero complete con la possibilità di salvare la propria musica in streaming direttamente nella memoria del dispositivo senza dover per forza avere una connessione a disposizione.

wifi finder

 
Wi-Fi Finder
 
E' ovvio che per utilizzare lo smartphone in modo completo è comunque necessario avere a disposizione una connessione. Quando si è in viaggio un'utile app per trovare Hotspot sicuri per navigare in libertà anche in aeroporto, alla stazione o più semplicemente nel bar della città che si sta visitando è wifi Finder, l'applicazione gratuita di jiWire inc.
 
Queste sono solo alcune delle applicazioni utilizzabili in modo totale o parziale nella "modalità off-line". È ovvio che utilizzare uno smartphone senza connessione è comunque un'operazione ai limiti ma se non si può fare altrimenti, con queste app sarà possibile compiere numerose operazioni.
Utilizzare uno smartphone off-line può anche essere una valida strategia per risparmiare batteria del dispositivo. Infine è bene ricordare, come si intuisce dal post, che l'utilizzo dei contenuti off-line implica il diminuire lo spazio di archiviazione disponibile nel dispositivo in quanto, tutto il contenuto di solito fruibile nel flusso dei dati, sarà invece inserito nella parte hardware del dispositivo.

Read 3535 times
Go to top