Facebook Groups le ragioni di una scommessa

Facebook Groups Facebook Groups
Da pochi giorni è uscita nel play store e nell'app store l'applicazione per android e per iOS  Facebook Groups.
Come si accede ai gruppi di Facebook?
Se si utilizza l'applicazione per android le operazioni per accedere ai gruppi di Facebook sono troppe e macchinose. Fin ora la gestione separata dei gruppi di Facebook era delegata a Facebook Messenger, nato però come app distaccata per le sole chat.
 
Ora una nuova risorsa stand alone completa questa prospettiva gestendo a 360 gradi i gruppi di Facebook: Facebook Groups.
Scopriamo l'interfaccia e le funzionalità di Facebook Groups

Perché Facebook Groups

Zuckerberg aveva in cantiere questa idea da mesi: rilasciare un'app stand alone per la gestione dei gruppi per dare nuovo lustro ad una innovativa funzione già presente in Facebook messenger. Questa funzione (anche logicamente) andava in secondo piano rispetto alla chat semplice. Creando un'applicazione per android e per iOS dedicata Zuckerberg risolve questo problema e, ovviamente, ne aggiunge funzionalità e innovative.
 
Le funzioni di Facebook Groups

L'interfaccia non differisce di molto da Facebook messenger tuttavia la funzione nativa di gestire solo i gruppi di Facebook rende, senza ombra di dubbio, la nuova Facebook Groups un'applicazione per android e per iOS decisamente più completa e funzionale.
Ovvia la sincronizzazione iniziale dei gruppi preesistenti e la possibilità di creare nuovi gruppi. Nel  creare nuovi gruppi il sistema ci restituirà ottimi suggerimenti di tipologia. È comunque possibile creare un gruppo personalizzato (dalla foto al nome). 
Innovativa la funzione che genera dei suggerimenti basati sui nostri interessi e sulla nostra posizione (funziona davvero molto bene).
 
Come detto l'interfaccia non si discosta molto da Messenger ma le funzionalità sono il plus di questo progetto. Il comparto delle notifiche è senza dubbio completo (con la gestione degli avvisi anche in push).
 
La grafica è user frendly e ovviamente minimal con possibilità di personalizzazione un pò limitata. Aspetto comunque giustificato dalla importante autonomazione di copertine e foto del gruppo (riprese dall'applicazione proprietaria principale). Anche la privacy è garantita con gruppi chiusi. Molto utile la possibilità di creare degli shortcut sulle home dei dispositivi. 
 
Facebook Groups non è e non sarà l'unico progetto separato lanciato sul mercato.

Negli ultimi mesi sono molte le innovazioni funzionali e stilistiche dell'ecosistema Facebook. Da ROOMS per la condivisione anonima di contenuti, alle novità delle versioni mobile che ora consentono di smettere di seguire persone pagine e gruppi da un solo posto, fino ad arrivare alla grande novità stilistica ancora in fase di rilascio: il material design su Facebook.
Zuckerberg infine prepara anche un social network separato dedicato al lavoro per entrare in diretta concorrenza con LinkedIn. A breve infatti scopriremo anche Facebook at work
 
Questo attivismo di Facebook sarà dipeso dalla necessità di innovare un servizio ormai un pò troppo statico?

Read 1121 times
Go to top